Prenota

Inserisci le date del tuo soggiorno e
verifica la migliore offerta disponibile

Gli Eventi

Il Salento è un'esperienza multiforme, da vivere ed esplorare nelle sue molteplici anime: le tradizioni popolari tra sacro e profano, il patrimonio artistico e culturale scolpito nella pietra, le sagre in cui scoprire le tipicità più gustose ma anche i molti eventi culturali.
AUS & MESON

Santi e Patroni


I riti, nel Salento, hanno una grande importanza, e spesso le tradizioni sacre sono intrecciate con elementi di folklore popolare ed enogastronomia. Ugento celebra il suo protettore, San Vincenzo Martire, con una suggestiva processione aperta da un giovane a cavallo - nelle vesti del Santo - che attraversa la folla commossa e orante. Di particolare interesse anche i festeggiamenti per la Madonna dell'Aiuto, nella Marina di Torre San Giovanni, con la processione in mare e lo spettacolo pirotecnico dei fuochi d'artificio. Ma il patrono salentino più conosciuto è probabilmente Sant'Oronzo, protettore di Lecce, i cui imponenti festeggiamenti (in verità in onore anche dei compatroni Giusto e Fortunato) stravolgono la città del Barocco dal 24 al 26 agosto tra processioni, messe, concerti, mercatini, kermesse culturali e spettacoli in piazza e per le strade. Dal 6 all'8 luglio ha invece luogo a Scorrano uno spettacolo unico nel suo genere: la festa di Santa Domenica, protettrice della città, in occasione della quale tutto il paese viene completamente ricoperto da luminarie disposte a formare giochi di luce e architetture formidabili dalle ditte locali, famose in tutto il mondo per il loro lavoro.

Shopping e passeggiate urbane


Il mercato settimanale di Ugento si svolge il sabato mattina in piazza Italia e via Marchesi, mentre sul lungomare Iapigia di Torre San Giovanni il lunedì mattina si può passeggiare piacevolmente con le bancarelle da un lato e il mare dall'altro.
Se ci si vuole spostare dalla costa, invece, visitare Lecce è sempre una buona idea: a partire dalle 22 fino alle 3 del mattino circa le vie del centro sono brulicanti di persone e iniziative, da Piazza Sant’Oronzo a Piazzetta Santa Chiara, dai gradini del Duomo a Sant’Irene, passando per il dedalo di viuzze che condurranno inevitabilmente il visitatore ad un locale che soddisferà il suo gusto, consentendo nel contempo di ammirare le bellezze del barocco e gli innumerevoli tesori storici disseminati per la città.

Sagre e Feste paesane


Il Salento è famoso per molte cose, tra cui - meritatamente - l'enogastronomia. Le sagre e le feste di paese sono ottime occasioni per gustare specialità locale preparate sul momento e a km zero: tra le più famose ricordiamo quella delle "municeddhe" (le tipiche lumache di terra salentine) a Cannole, quella "te lu Purpu" (del polpo) di Melendugno e la “Festa te lu mieru” di Carpignano Salentino, una delle sagre più “antiche” del Tacco d’Italia. Felline, piccola e splendida frazione del Comune di Alliste, organizza ogni anno una "sagra della patata" di straordinario richiamo, che consente ai turisti di gustare veri e propri capisaldi della cucina salentina come la "pitta" (un gustosissimo sformato) e i "panzerotti" (crocchette fritte aromatizzate con menta e pecorino).
Vino, olio, birra, cibo di strada, formaggi, salumi, dolci, gelati, frutta, verdura, fritture, pesce e carne sono infine solo alcuni degli ingredienti del ricco menù del Mercatino del Gusto di Maglie, che ogni anno trasforma la topografia della città rinominando vie e piazze cittadine a seconda delle prelibatezze che vi si possono trovare.

Musica, cultura e arti visive


Il 14 agosto tutto il centro storico di Ugento si accende per la “Notte della Pizzica”: le bancarelle affollano i viali esponendo l’artigianato locale mentre l’odore dei piatti tipici salentini preparati al momento si mescola con le note musicali. Tre palchi (piazza San Vincenzo, Via dei Cesari e Via Marchesi di Ugento) ospitano gruppi di musica popolare che diffondono musica popolare in una maratona capace di coniugare tradizione e innovazione.
Il principale evento dell’estate salentina per affluenza di pubblico è però senza dubbio la Notte della Taranta, che ogni anno ad agosto calamita l’attenzione di tutta Italia nel cortile dell’ex convento degli agostiniani a Melpignano grazie ad un cartellone con artisti di calibro nazionale e internazionale, che tocca il suo acme nel tradizionale “concertone”. Ma il Salento non è solo pizzica, è anzi – sempre di più – palcoscenico privilegiato di interessanti riflessioni sulla settima arte, come dimostra la Festa di Cinema del reale che nel mese luglio trasforma Specchia, uno dei “Borghi più belli d’Italia” e Bandiera Arancione del Touring Club, in una cittadella del cinema, delle arti audiovisive e performative.
Tornando in tema musicale, un’esperienza da fare è infine trovarsi a Torrepaduli in occasione della Festa di San Rocco per ammirare la famosa “danza delle spade” al ritmo di tamburelli, nacchere e fisarmoniche.

Dintorni